Permette un ballo?

Nato agli inizi del ‘900, il “Capannone Brighi” richiamava a Bellaria gli amanti del ballo di tutta la Romagna e il suo proprietario Carlo Brighi, detto Zaclòin, violinista e capo orchestra, dette il via a un impressionante fiorire di iniziative legate alla musica. 
Ma chi sono i veri protagonisti della “storia della musica” bellariese? Quali sono i locali “cult”, le feste e le festicciole che hanno popolato quasi un secolo di storia di un paese che è cresciuto a pane e valzer? Si rimarrà colpiti dal leggere il lungo elenco di locali, osterie, sale danzanti, nate a Bellaria fra la fine dell’800 e gli anni ’70, quando il ballo era ancora il mezzo privilegiato per incontrarsi e divertirsi!